Event Website - Consortium GARR

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Cookies Policy

Informativa sulla privacy

Informativa sul trattamento dei cookie

16 Nov 2017

Matteo Gnocchi

CNR ITB
http://www.itb.cnr.it/

Laureato in Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione; dal 2012 lavora come tecnologo presso l’Istituto di Tecnologie Biomediche del Consiglio Nazionale delle Ricerche in qualità di responsabile delle infrastrutture Web utilizzate nell’ambito di molteplici progetti.

Dal 2014 collabora con il nodo italiano (BBMRI.it) dell’infrastruttura europea BBMRI-ERIC. Dal 2016 si occupa della fruizione di tecnologie legate al mondo IoT e Big Data tramite Progressive Web Application.

Graduated in Information and Communication Technologies, from 2012 he works as a technologist at the Institute of Biomedical Technologies of the Italian National Research Council (CNR), the manager of Web Infrastructures used in multiple projects. Since 2014 he has collaborated with the Italian node (BBMRI.it) of the European BBMRI-ERIC infrastructure. Since 2016, he has been working on the use of IoT and Big Data technologies through the Progressive Web Application.

SESSIONE 2

Big Data and biomedical research

Realizzazione di una Infrastruttura di reti di sensori per il monitoraggio dell’ambiente e della persona

Marco Moscatelli, Ittalo Pezzotti, Luciano Milanesi, Marco Scodeggio and Matteo Gnocchi

In un contesto dove l’evoluzione della tecnologia internet e delle reti è sempre maggiormente orientato alla fornitura di servizi specifici per il miglioramento della qualità della vita, la necessità di trovare soluzioni adeguate in grado di adattarsi progressivamente all’ambiente e alla persona sta diventando uno degli obiettivi cruciali nel settore IT.

In questo ambito l’Internet delle Cose (acronimo inglese di Internet of Things - IoT), si sta affermando come paradigma tecnologico di riferimento in quanto ogni “oggetto” è in grado di interconnettersi e comunicare con altri (aventi anche differenti scopi e comportamenti) portando alla creazione e scambio di una grande quantità di dati difficilmente gestibile e consultabile con le tradizionali tecniche informatiche (fenomeno definito come “Big Data”). Partendo da queste considerazioni è stato effettuato uno studio che ha portato alla creazione di una infrastruttura basata sull’utilizzo di una rete di sensori e metodiche di analisi di Big Data per la gestione e il monitoraggio di un ambiente e delle persone che operano all’interno dello stesso

Implementation of a sensor network infrastructure for environmental and personal monitoring

Marco Moscatelli, Ittalo Pezzotti, Luciano Milanesi, Marco Scodeggio and Matteo Gnocchi

In a framework where the internet and network technology evolution is becoming more and more oriented to provide specific services to improve life quality, the need of finding adequate solutions that can adapt to the environment and to the single person is becoming a key objective in the ICT sector.

IoT (an acronym for Internet of Things - IoT) is establishing itself as the reference technology paradigm, as in principle any object can interconnect and communicate with others (having different purposes and behaviours), leading to creating and exchanging large amounts of data which are difficult to manage and consult with traditional IT techniques (a phenomenon known as “Big Data”). This was our starting point for a study that led to the creation of an infrastructure based om sensor networks and Big Data analysis techniques for the management and monitoring of an environment and of people operating inside it.


Sponsor