Portale Eventi del Consortium GARR

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa
Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR).

Informativa sulla privacy

Informativa sul trattamento dei cookie

CONFERENZA GARR 2017
15-17 NOVEMBRE 2017, Università Ca' Foscari di Venezia

16 Nov 2017

Raffaele Montanaro

AgID
http://www.agid.gov.it/

Funzionario presso l’Agenzia per l’Italia digitale, esperto di informatica giuridica e di semplificazione di procedimenti amministrativi pubblici, con riferimento alle tematiche della gestione documentale ed accessibilità. Da dieci anni collabora alle attività nell’ambito dell’azione di informatizzazione della normativa.

Officer at AgID, the Agency for Digital Italy, he is an expert in legal data processing and simplification of public administrative procedures, with special reference to issues of document management and accessibility. For ten years he has been involved in activities in the area of computerization of legislation.

SESSIONE 3

Policies for Research Data Management

Documenti delle pubbliche amministrazioni, un patrimonio da preservare nel tempo: regole e prospettive per la realizzazione di una rete di poli di conservazione

Patrizia Gentili, Raffaele Montanaro e Cristina Valiante

Il tema della conservazione è importante, in particolare per le P.A.. Senza la conservazione non è concepibile un processo di dematerializzazione, poiché non vi è garanzia che le informazioni in formato digitale siano preservate nel tempo, in modo autentico e accessibile, come per i documenti analogici. Inoltre le P.A. hanno, istituzionalmente, il compito di conservare i propri documenti e archivi, sia come testimonianza diretta della loro azione amministrativa, sia come memoria storica.

Il contributo, esponendo alcuni concetti essenziali come: documento informatico, ciclo di vita dei documenti, sistema di conservazione e modelli organizzativi per l’attività di conservazione, poli di conservazione, offre una panoramica delle regole tecniche in materia e coerentemente con quanto indicato nel Piano triennale per l’informatica nella P.A. 2017-19, preannuncia l’avvio di una sperimentazione volta ad identificare un modello di riferimento di polo di conservazione dei documenti informatici ed a promuovere la realizzazione di una rete logica dei Poli di conservazione, nonché a definire la relativa infrastruttura tecnica funzionale all'interconnessione tra i Poli stessi.

Public Administration documents, a heritage to preserve over time: rules and perspectives for creating a network of preservation hubs

Patrizia Gentili, Raffaele Montanaro and Cristina Valiante

The issue of preservation is important, especially for PAs. Without preservation, a dematerialization process is not conceivable as there is no guarantee that digital information will be preserved over time, in a genuine and accessible way, as for analogical documents. Moreover, PAs have, institutionally, the task of preserving their own documents and archives, both as a direct testimony of their administrative action and as a historical memory.

By exposing some essential concepts such as: digital document, document lifecycle, preservation system, and organizational models for preservation, preservation hubs, the document provides an overview of technical rules in this field and, according to what stated in the three-year plan for computing in PA 2017-19, foresees the launch of trials to identify a reference model for a document preservation hub and to promote the implementation of a logical network of preservation hubs, as well as to define the functional infrastructure for interconnecting those hubs.


Sponsor